Atalanta-Valencia è stata la partita del contagio?

Atalanta-Valencia è stata la partita del contagio?

Atalanta-Valencia, partita d’andata degli ottavi di Champions League disputata il 19 febbraio scorso, potrebbe essere stata l’innesco per il contagio del Coronavirus in Lombardia.

Dalla Spagna sono arrivati oltre cinquemila tifosi e, per la Protezione Civile, il contatto con i circa quarantamila bergamaschi presenti allo stadio Meazza di Milano potrebbe aver creato uno dei focolai del Covid-19.

La gara era stata segnalata come ad alto rischio di incidenti ma, al contrario, i tifosi delle due squadre fraternizzarono: metropolitana in comune con un grande assembramento, ultras valenciani e  sostenitori dell’Atalanta mischiati in curva in tribuna e , dopo la partita, momenti conviviali con panini e birra bevuta dallo stesso bicchere.

Grande folla anche in sala stampa con un giornalista spagnolo ricoverato da lì a qualche in ospedale: “troppo presto per aver contratto il virus a Milano. E, come emerge dalle ipotesi della Protezione Civile, è molto probabile che il contagio lo avesse portato già in valigia da Valencia”, scrive il sito calciomercato.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *